Curare Le Emorroidi è Possibile: Ecco come Ho Fatto!

Featured

Salve a tutti. Voglio condividere la mia esperienza perché so esattamente come ci sente ad avere un problema serio come quello delle emorroidi. A volte è un problema sottovalutato, si spera che passi da solo, si provano diete e pomate miracolose.. ma io sono passata personalmente attraverso la stessa esperienza alcuni anni fa, e voglio raccontarvi come ho risolto davvero il problema.

Ho cominciato a soffrire di emorroidi intorno al quarto mese di gravidanza.

Lì per lì non ho dato peso alla cosa, i mio medico mi aveva avvertito che è una cosa che può capitare. Con il parto la situazione è migliorata, e speravo che il problema si sarebbe risolto così.

Invece purtroppo le emorroidi sono ricomparse.

Ho iniziato a sentire dei dolori acuti e la perdita di sangue è diventata più evidente. Nello spazio di pochi giorni, le perdite di sangue sono diventate veramente significative e il dolore è diventato insopportabile, specialmente quando dovevo stare seduta o andare al gabinetto. Dopo non molto, quello che era cominciato come un fastidio stava iniziando a tormentare i miei nervi.

Ogni giorno divenivo più ansiosa di trovare una soluzione perché mi sembrava di non avere più il controllo della mia vita.. andare a lavorare era diventato una sofferenza. In casa ero nervosa e la mia salute era peggiorata (avevo paura di mangiare la maggior parte dei cibi solidi a causa delle conseguenze). Stavo raggiungendo il mio punto di rottura e ne ero cosciente.

Dovevo fare qualcosa e dovevo farlo alla svelta, altrimenti avrei perso la ragione.

A spaventarmi ancora di più è stato il suggerimento de medico che improvvisamente ha pensato bene di suggerirmi l’operazione.. dio santo, no! Dopo tutto il travaglio del parto, che purtroppo non era andato proprio liscio come l’olio, l’idea di ritornare in un ospedale.. mamma mia! Oltretutto alcuni amici mi avevano detto che il dolore post-operatorio è piuttosto intenso, quindi avevo i brividi solo a pensarci.

Stanca delle medicine prescritte da mio medico, ho deciso alora di cercare un metodo alternativo per curare le mie emorroidi.

Ho chiesto in giro e cercato molto in rete, finchè non mi sono imbattuto in un portale di e-book di medicina naturale che si chiama ‘Rimedi Naturali Online’. Ho letto qualche informazione e sono rimasta sinceramente colpita dall’ebook ‘Emorroidi mai Più’, dell’autrice Dafne D’amico. Il prezzo non era esorbitante, e quindi mi sono sentito sereno nel voler fare un tentativo.

Io ve lo consiglio, questo e-book è stato una toccasana e mi ha davvero restituito la vita!

Dopo solo qualche settimana mi sono improvvisamente sentito molto meglio, ho iniziato ad avere meno dolore,  mi sentivo di nuovo padrona della mia vita e del mio tempo!

Sono bastate un altro paio di settimane e finalmente il dolore è scomparso del tutto.

Per questo devo ringraziare Dafne D’Amico, che ha risolto questo problema enorme nella mia vita e mi ha reso una donna serena.

Ora posso finalmente lavorare, andare a cena con gi amici, fare sport senza più dolore né imbarazzo, ma con la serenità di una persona sana e sicura di sé.

Se come me soffrite di emorroidi ‘Emorrodi mai più’ sarà davvero il libro di cui non potrete più fare a meno, la cura ad ogni vostro male!

Q è i link del portale ‘Rimedi Naturali Online’ in cui potrete trovare questo magnifico e-book http://rimedinaturalionline.com/emorroidi-mai-piu.html

Vi faccio un caloroso in bocca al lupo, e vi dico: non sottovalutate le emorroidi, ma sfruttate invece i rimedi naturali per risolvere il vostro problema!

Come Curare Emorroidi: Varie metodologie

Le emorroidi sono un disturbo molto diffuso. Si stima che circa il 50% della popolazione (sia femminile che maschile) sopra i 50 anni abbia sofferto o soffra attualmente di questo disturbo. Come curare le emorroidi è una domanda che quindi una persona su due si è fatta almeno una volta nella vita.

Nei casi più lievi, i sintomi delle emorroidi possono essere alleviati modificando lo stile di vita e adottando alcune semplici abitudini. Ad esempio si deve cercare di regolarizzare la funzione intestinale ed evitare sforzi nell’atto dell’evacuazione, cercando di limitare il tempo a non più di pochi minuti. E’ fondamentale l’aumento dell’assunzione di fibre alimentari quali frutta, verdure ed alimenti integrali, nonché l’assunzione di sufficienti quantità di liquidi durante il giorno. Si può praticare una regolare attività fisica per aiutare l’intestino, stimolandone la funzionalità e quindi prevenendo la stitichezza; bisogna però assolutamente evitare sforzi eccessivi.

Ci sono diverse terapie per curare questo disturbo.Esistono diverse preparazioni e specialità farmaceutiche di uso corrente, creme e preparati che contengono anestetici locali, o preparati topici che possono aiutare a diminuire l’infiammazione. Esse non curano le emorroidi definitivamente, ma possono alleviare sintomi quali dolore, fastidio e prurito. Se il disturbo dovesse raggiungere poi livelli particolarmente gravi c’è sempre la possibilità di ricorrere ai rimedi chirurgici o ambulatoriali, anche se sicuramente sono molto invasive e, anche queste, a volte non del tutto risolutive.

Un’alternativa valida a queste soluzioni possono essere i rimedi naturali. Spesso sottovalutati, possono essere la risposta giusta a chi si chiede come curare le emorroidi, e aiutare a risolvere definitivamente questo tipo di disturbo, evitando fastidiosi effetti collaterali che medicina tradizionale e soprattutto chirurgia senza dubbio comportano.

Curare le Emorroidi: Difficile ma Possibile

Il diffusissimo disturbo delle emorroidi è causato dall’ infiammazione delle vene nel canale anale. La circolazione del sangue nelle vene dell’ano è particolarmente sensibile, e può essere disturbato dallo sforzo dovuto alla gravidanza o stitichezza. Il sangue si raccoglie in questi vasi formando delle protuberanze che possono dare prurito e sanguinare con dolore. Le cause più comuni sono da attribuire a sforzi prolungati, deterioramento e prolassamento della mucosa rettale dovuto al naturale processo di invecchiamento, stitichezza o diarrea, sollevamento pesi e vita sedentaria. Curare le emorroidi in modo definitivo è difficile, ma possibile.

Ci sono molti metodi per alleviare il dolore, sia medicine naturali che esercizi quotidiani da praticare tutti i giorni, anche per prevenire la comparsa o un’eventuale ricaduta.

Chiaramente se le emorroidi sono in fase iniziali si possono ottenere risultati nel giro un breve periodo, mentre invece se si soffre di questo disturbo da parecchio tempo è probabile che sarà una guarigione più lenta. Ma curare le emorroidi con i rimedi naturali è sempre una sicurezza, e in molti li preferiscono ai rimedi della medicina tradizione, che implica spesso effetti collaterali abbastanza forti e difficili da sopprimere.

Ovviamente se lo stadio della malattia è molto avanzato e ci si trova davanti a dolori e sanguinamenti molto forti il consiglio è sempre di prendere appuntamento con un proctologo il prima possibile per poter pianificare una strategia che, a volte, potrebbe anche richiedere un intervento chirurgico.

Le Emorroidi: un Disagio Difficile da Ammettere

Che cosa sono le emorroidi? Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto spungnoso ricco di vasi sanguigni che hanno la funzione di chiudere completamente il canale. Quando però questi tessuti subiscono delle modificazioni accompagnate da importanti disturbi siamo di fronte alla malattia emorroidaria.
In Italia si calcola che oltre il 50% della popolazione adulta (femminile e maschile) ne soffra, un numero piuttosto importante.

Il sintomo più frequente è senza dubbio il sanguinamento dell’ano, accompagnato a volte da un fastidioso prurito. Talvolta compare in seguito un vero e proprio dolore, soprattutto al momento della defecazione, gonfiore, e disagio generalizzato. Questo tipo di fastidi possono anche creare stress e disturbi veri a propri a livello psicologico, come ad esempio una grande paura e ansia di andare in bagno.

Purtroppo le vere cause delle emorroidi sono tutt’ora sconosciute, anche se esistono numerosi fattori che la favoriscono, come: una certa predisposizione genetica, oppure un’attività fisica esagerata, per esempio sollevamento di pesi eccessivi, oppure una dieta povera di fibre. Nel caso di donne incinta poi, c’è un evidente incremento di casi di emorroidi, confermando la stretta correlazione tra gravidanza ed emorroidi nelle donne.

Le emorroidi possono essere interne, ovvero posizionate all’interno del canale anale. Possono provocare dolore, sanguinamento, prurito. Esistono poi anche le emorroidi esterne, che sono ovviamente situate fuori dall’ano.

Per risolvere o mitigare i problemi relativi a questo tipo di disturbo sono perseguibili diverse strade, come ad esempio la medicina tradizionale, l’operazione chirurgica nei casi più gravi oppure i rimedi naturali. Questi ultimi sono preferiti da alcuni perché poco invasivi e a volte più risolutivi della medicina tradizionale.

E’ comunque consigliabile tenere sempre sotto controllo la propria dieta, evitando cibi troppo ‘carichi’ o speziati, bevande gassate, alcool e caffè; inoltre mantenersi attivi e svolgere una regolare attività fisica aiutano a mantenere il corpo tonico e reattivo verso questo tipo di disturbi.